Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Inoltre presenta cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

News Sportelli

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Domenica 10 Novembre lo scrittore Arbëresh Carmine Abate ha incontrato lettori e non nella elegante sala del palazzo vescovile a Termoli, incontro voluto e organizzato dall’Associazione Kamastra. Una chiacchierata molto interessante e piacevole che ha coinvolto tutto il pubblico presente e che ha suscitato interesse in coloro che non conoscevano ancora i suoi romanzi, i cui temi sono legati alla terra, all’amore, al lavoro, ai sacrifici, all’emigrazione, all’accettazione del diverso.

 

Gli Sportelli Linguistici hanno realizzato una pergamena in lingua Arbëreshe, che hanno consegnato e letto in presenza dell’autore.

 

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Il giorno 26 Ottobre, in occasione della Giornata delle Nazioni Unite, è stato presentato a San Giovanni in Galdo un convegno intitolato “Flussi migratori e spopolamento”. Gli Sportelli Linguistici Arbëreshë e Croati del Molise sono stati invitati a partecipare come esempio di “perfetta integrazione” con le comunità autoctone.

 

Il convegno, incentrato sui flussi migratori in questa parte d’Italia a partire da quella dei Sanniti, e di come e quanto queste popolazioni abbiano arricchito la regione o l’abbiano popolata e ripopolata, ha sviluppato la tematica delle migrazioni come sistema di ripopolamento dei borghi molisani, in particolare quelli in cui si è registrato un bassissimo tasso di natalità.

 

Molto interessanti e validi gli interventi di docenti e storici, che hanno affrontato l’argomento sotto il profilo storico e sociale, e degli Sportelli Linguistici che sono l’esempio palese di migrazione che, seppur con problematiche diverse, ha avuto pieno successo.

 

Una bella mattinata di cultura, riflessioni e amicizia.

 

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Kush mbjell një pemë mbjell një shpresë – Chi pianta un albero pianta una speranza

 

Venerdi 27 settembre in concomitanza allo sciopero per il clima, l’amministrazione comunale con la collaborazione dello sportello linguistico ha voluto realizzare la prima giornata dell’albero.Hanno partecipato le scuole di ogni grado ed infatti gli alberi piantati sono stati 3,uno per la scuola dell’infanzia ,uno per la scuola primaria e l’altro per la scuola secondaria di primo grado. Per sensibilizzare i cittadini nei confronti della natura abbiamo creato un motto: Vuri ti ujt lisëvet !  Atò rriten tua haristisur tija. – Annaffia tu gli alberi !  Essi cresceranno ringraziandoti.Anche i bambini hanno contribuito realizzando dei cartelloni.

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Nel corso delle giornate europee delle lingue, il 27 Settembre è stato organizzato Parleuropa Molise 2019,il rally delle lingue, con il fine di sensibilizzare gli alunni delle scuole sull’importanza del plurilinguismo per garantire multiculturalità ed inclusione. L’evento, organizzato dall’Istituto Comprensivo Brigida di Termoli, ha visto la partecipazione degli Sportelli Linguistici Arbëreshë e Croati, i quali hanno ideato dei giochi linguistici che hanno suscitato la curiosità dei ragazzi verso le lingue di minoranza presenti in Molise.

 

Gli alunni delle classi III media, nel largo della piazza antistante la cattedrale, nel borgo vecchio di Termoli, si sono cimentati con prove diverse e hanno avuto la possibilità di sperimentare sul campo nuovi suoni di parole sconosciute.

 

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Manteniamo le radici con uno sguardo al futuro. Questo è l’obiettivo del mini corso gratuito organizzato a Ururi dall’Assessorato alla Cultura del Comune e dallo Sportello Linguistico Arbëresh con la collaborazione della Pro Loco. Il corso, rivolto ai bambini della scuola primaria, si è svolto nella prima settimana di Settembre per la durata di 3 pomeriggi.

Grande affluenza di iscritti e grande partecipazione dei bambini che hanno scritto e conversato in entrambe le lingue.

Nell’ultimo giorno di corso, i bambini hanno fatto un piccolo esame e ricevuto un attestato di partecipazione in lingua minoritaria.

È sempre molto emozionante sentire i bambini parlare la nostra bella lingua e realizzare quanto sia semplice per loro imparare un nuovo idioma. Se appresa in giovanissima età, la pronuncia corretta dei fonemi diventa naturale e l’apprendimento sarà duraturo.

Un ringraziamento speciale va a Maria De Rosa, Presidente della Pro Loco di Ururi, a Giusy  Francese ed Elvira Colangelo, a Emiliano Plescia, a don Fernando e ai bambini tutti.

 

Sportello Linguistico

Lo Sportello Linguistico Regionale(SLR) per le minoranze linguistiche storiche del Molise, nasce per tutelare le comunità di lingua e cultura Arberesche;  (Campomarino-Motecilfone-Portocannone-Ururi) e quelle di lingua e cultura Croata (Acquaviva Collecroce-Montemitro-San Felice del Molise)