Ultime Notizie

Previous Next

Convegno "Viaggio nella storia e nella cultura arbëreshe"

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Domenica 27 novembe 2016 è stata un’intensa giornata per la valorizzazione della lingua Arbëreshë a Portocannone.

Numerose sono state le attività che hanno coinvolto lo sportello linguistico insieme all’amministrazione comunale e alla proloco .

Si è dato avvio alla giornata di lavori con l’accoglienza della delegazione proveniente dal paese della Calabria Lungro , capitanata dal professor Franco Vasto cultore della lingua arbëreshë, con la degustazione presso la piazza principale di Portocannone di prodotti enogastronomici locali, il tutto allietato dalla musica e dalle canzoni in lingua proposte dai ragazzi del gruppo folkloristico calabrese.

Nel pomeriggio i lavori si sono spostati presso l’auditoriom delle scuole medie dove si è dato inizio ad un interessante dibattito in cui la tutela e la valorizzazione della cultura della nostra lingua minoritaria sono state le parole chiave intorno alle quali si è discusso durante il simposio.

Sono intervenuti il sindaco di Portocannone dott. Giuseppe Caporicci, il dirigente scolastico non che vice sindaco professoressa Cristina Acciaro, la nuova ambasciatrice della lingua arbëreshë nel mondo Fernanda Pugliese, la direttrice della rivista Kamastra Dott.ssa Maria Rosaria D’angelo , le responsabili dello sportello linguistico di Portocannone Dott.ssa Filomena Occhionero Manes e la dott.ssa Maria Antonietta Mancini ed infine il professor Franco Vasto , presidente dell’associazione culturale " Te Pjekurit ka Ungra" di Lungro.

In questo contesto le responsabili dello sportello di Portocannone hanno potuto fare anche un riepilogo di tutte le attività dello sportello locale fino ad oggi, basti ricordare ad esempio i calendari in doppia lingua in varie annualità, le varie attività svolte all0interno delle scuole del territorio, la realizzazione e la messa in opera di pannelli illustrativi-decorativi e della toponomastica in doppia lingua, per citarne solo alcune.

 

Durante il dibattito si è fatto poi il punto su quello che è lo stato quo della lingua nella nostra comunità, su quello che è stato fatto in passato e su quello che si intenderà fare in futuro forti del fatto che le idee sono tante e a quanto pare anche la squadra è ben accumunata nel raggiungere gli stessi obiettivi.

La serata è poi terminata con il concerto del gruppo folkloristico dell'associazione culturale "TE PJEKURIT KA UNGRA", piccolo borgo di circa 2700 anime anche esso di origine arbëreshe, adagiato sulle colline in provincia di Cosenza.

 

 

 

 

 

 

Sportello Linguistico

Lo Sportello Linguistico Regionale(SLR) per le minoranze linguistiche storiche del Molise, nasce per tutelare le comunità di lingua e cultura Arberesche;  (Campomarino-Motecilfone-Portocannone-Ururi) e quelle di lingua e cultura Croata (Acquaviva Collecroce-Montemitro-San Felice del Molise)