Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Inoltre presenta cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Ultime Notizie

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Lo Sportello Linguistico di Montecilfone, referenti Pinuccia Campofredano e Candida Stellato, in occasione del Natale ha realizzato il tombolone Arbëresh con la traduzione dei termini dall’originale napoletano. Il proposito era quello di favorire l’utilizzo della lingua minoritaria in occasione delle festività e suscitare curiosità nelle nuove generazioni.

 

Il tombolone, realizzato in cartoncino e nel formato A3, è stato regalato ai ragazzi della scuola primaria e secondaria di I grado di Montecilfone dal sindaco della comunità, Franco Pallotta. 

 

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La nuova carta dei diritti della Bambina (redatta in doppia lingua : italiano ed arbëresh, da Candida Stellato e Pinuccia Campofredano responsabili dello sportello linguistico di Montecilfone ) è stata adottata e recepita agli atti come documento di indirizzo, il 1 dicembre 2018 dal Consiglio comunale di Montecilfone.

Il documento,  firmato contestualmente all'approvazione dal sindaco e dalla Presidente dell'Associazione proponente Concetta Spadaro, è stato poi  consegnato alle docenti referenti della scuola secondaria di primo grado prof. Felicia Perini e all'insegnante Lea Di Lisio per la primaria.

Durante la cerimonia, gli alunni della scuola primaria hanno consegnato alla Presidente " La carta dei diritti della Bambina illustrata nei suoi nove articoli in nove tavole".

" Un consiglio comunale speciale, il più  bello in cinque anni",  è  stato il commento dei consiglieri, per l'importanza dell'argomento e per la partecipazione attiva degli alunni che, hanno arricchito il dopo consiglio con domande molto incisive e pertinenti, dimostrando l'impegno nella trattazione di un argomento come quello dei diritti delle bambine, violati e vilipesi in molte parti del mondo. 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

"DESCRIVERE L'INVISIBILE" è  tema del terzo concorso letterario del Centro Diurno, l'associazione che opera presso il dipartimento della salute mentale.

Il tema dell'invisibile, rappresentato dal sogno, l'argomento su cui verteranno le composizioni degli artisti e di quanti vorranno dedicare il loro tempo ad una riflessione bella e delicata.

Con il Centro diurno, collabora, in questa iniziativa, La casa del Libro, la redazione della Rivista Kamastra e gli  Sportelli Linguistici.

La novità, per questa edizione, è che sono attese composizioni in lingua arbëreshe e croato molisano.

Previous Next

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

Il 20 Settembre 2018 Montecilfone ha ricevuto la visita informale di Gerarta Zheji Ballo, Ministro degli Affari Esteri e console albanese in Italia. L’incontro è avvenuto nelle nuove sedi comunali ed è stata l’occasione per far conoscere le attività dello Sportello volte alla tutela e salvaguardia della lingua minoritaria e come auspicio per instaurare future collaborazioni.

Successivamente all’incontro presso la sede comunale, le sportelliste hanno guidato l’ospite, accompagnata da Mario Massaro di Chieuti, alla scoperta del centro storico della comunità Arbëreshe.

Le addette allo Sportello hanno altresì realizzato una pergamena bilingue in ricordo della visita e hanno donato  materiale realizzato dagli Sportelli.

Sportello Linguistico

Lo Sportello Linguistico Regionale(SLR) per le minoranze linguistiche storiche del Molise, nasce per tutelare le comunità di lingua e cultura Arberesche;  (Campomarino-Motecilfone-Portocannone-Ururi) e quelle di lingua e cultura Croata (Acquaviva Collecroce-Montemitro-San Felice del Molise)