Ultime Notizie

PORTOCANNONE ..LOMI ME GJUHËN ARBËRESHE...

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Anche quest'anno lo Sportello Linguistico del Comune di Portocannone, in seno alle attività di valorizzazione della lingua posta a tutela che il suddetto Sportello si propone di portare avanti, ha attivato il corso di lingua arbëreshe “Lomi me gjuhën arbëreshe – Giochiamo con la lingua arbëreshe”, presso la Scuola dell'Infanzia, autorizzato dal dirigente scolastico, nonché vicesindaco, prof.ssa Cristina Acciaro.

 

Si è partiti dal presupposto che Il cervello di un bambino piccolo non conosce le differenze tra lingue prestigiose, lingue di minoranza e dialetti: è la coesistenza di più di una lingua nel cervello che potenzialmente dà questi vantaggi, quindi tutte le lingue – che siano di prestigio, di immigrazione, o di minoranza – sono risorse linguistiche e cognitive, oltre che sociali e culturali.

 

Il bilinguismo infantile può veramente essere considerato una forma di investimento a lungo termine assieme ad interventi che lo orientino all’apprendimento.

 

L’obiettivo principale è la promozione della cultura del bilinguismo italiano/arbëresh e la valorizzazione del patrimonio culturale e identitario della comunità locale, attraverso un uso della lingua di minoranza reinterpretata secondo una visione ludica più adatta ai bimbi di cinque anni.

 

Il corso prevede lezioni e lavoro di gruppo, con l’ausilio di materiale guida predisposto, e mira ad una graduale introduzione della lingua arbëreshe tra i piccoli allievi. Partendo dai rudimenti dell'arbëresh, come prevede l’insegnamento di ogni lingua, il corso farà entrare i bimbi a contatto con parole di uso quotidiano (colori, momenti del giorno, frutta, animali, mesi…), con espressioni quali il modo di presentarsi, di contare, di chiedere un’informazione, mirando ad una padronanza della lingua che consenta loro di avere un vantaggio linguistico e mentale e nella convinzione che tutte le lingue – che siano di prestigio, di immigrazione, o di minoranza – sono risorse linguistiche e cognitive, oltre che sociali e culturali.

 

Inoltre la finalità del corso è promuovere la lingua e la cultura arbëreshe dando ai bambini albanofoni e alle loro famiglie l’opportunità di mantenere viva la propria identità linguistica e culturale, di accrescere la propria autonomia sviluppando le proprie competenze e nel contempo dando ai bambini non albanofoni e alle loro famiglie l’opportunità di conoscere la lingua e la cultura arbëreshe, accogliendo e valorizzando l'enorme patrimonio linguistico e culturale appartenente alla nostra comunità favorendo la crescita delle loro competenze.

 



 

Sportello Linguistico

Lo Sportello Linguistico Regionale(SLR) per le minoranze linguistiche storiche del Molise, nasce per tutelare le comunità di lingua e cultura Arberesche;  (Campomarino-Motecilfone-Portocannone-Ururi) e quelle di lingua e cultura Croata (Acquaviva Collecroce-Montemitro-San Felice del Molise)