Ultime Notizie

Previous Next

Ruri vajti e gjeti Barillin. La comunità di Ururi va in visita a Barile, comunità Arbëreshe del Vulture.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sulla scia della visita a Villa Badessa avvenuta nel 2016, l’Amministrazione Comunale di Ururi ha voluto intraprendere una serie di visite culturali che hanno come fine l’allacciamento di rapporti con altre comunità di minoranza Arbëreshe.

Barile, Barilli in lingua Arbëreshe, è un paese di minoranza della zona del Vulture e la visita culturale, cui ha partecipato un gran numero di Ururesi – oltre il centinaio – ha accolto i visitatori con grande affetto. La visita della piccola comunità è stata guidata dal prof. Donato Mazzeo, fondatore e direttore della Rivista Basilicata Arbëreshe, mentre il gruppo folk Kroj ha coinvolto tutti con canti e balli. Molto interessante la visita delle cantine tufacee e, in particolare, della cantina Paternoster in cui è avvenuta anche la degustazione di vini accompagnata da salumi e formaggi tipici e dolci della tradizione Ururese gentilmente offerti dalla nostra comunità.

 

class="MsoNormal" />Lo Sportello Linguistico ha partecipato con la produzione di attestati donati al Sindaco e all’Amministrazione Comunale di Barile, al prof. Mazzeo e alle cantine Paternoster, come ringraziamento dell’ospitalità ricevuta. </p>""

Sportello Linguistico

Lo Sportello Linguistico Regionale(SLR) per le minoranze linguistiche storiche del Molise, nasce per tutelare le comunità di lingua e cultura Arberesche;  (Campomarino-Motecilfone-Portocannone-Ururi) e quelle di lingua e cultura Croata (Acquaviva Collecroce-Montemitro-San Felice del Molise)