Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Inoltre presenta cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Ultime Notizie

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

 

MANIFESTI E SANITATËS

 

Për mos të zëmi koronavirusin ka të kumburtohemi mirë e ka të shkonjën të njohurit dreq dreq. Shumë i shkëlqer isht manifesti çë mbodhi pjesën të gjith mjedhqit, të Istituti i Lartë e Shëndetës e të Ministeri e Shëndetës.

 

 

 

DHJET RREGULA PËR SHËNDETËN

  1. Laj më shumë herë dorat

  2. Mos rriç prëz të kërshtervet çe kanë çamorjen, kollën e ethen

  3. Mos ngit hund, grikë e sit me dorat

  4. Mbulo hund e grikë ndë ke çamorjen o kollën

  5. Mirr mjedhiçina vetëm ndë te thote mjedhku

  6. Pulir gjith mbashatat me shpirt

  7. Vuj mashkarin vetëm ndë ke çamorjen o ndë i rri prëz ndonjarive çë isht keq

  8. Mbashatat bejtur te Çina ngë janë të ligja

  9. Sërrit numurin 1500 ndë ndjehe keq

  10. Animajt të shpis ngë të shkonjën virusin

 

 

 

(Variante parlata di Portocannone)

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Pë’ mos të shprishet epidemia koronavirusit, gjithnjari ka të ket një komportament çë mbahet sypër informacjuna të drejta. Pë këtë na ndihën manifesti çë shkruovën mjedhqit edhe Ministeri e Shëndetës.

Dhjetë rregulle pë’ të ruhet shëndeta.

  1-      Laj duorit shumë herë ditën;

 2-      Mos rri shumë prëz njërivet çë kanë kollën o ethen;

 3-      Mos tund sy, hundë dhe grykë me duora;

 4-      Mbuloj grykë e hundë kur të mun kolla;

 5-      Mos mirë mozgjë ndë ke ethen o gjënde keq, sërrit m'i pari mjedhkun;

 6-      Pulir shtëpin me shpirt;

 7-      Vuj maskerinen vetëm ndë je keq o ndë ruon kush ishtë keq;

 8-      Mbashatat çë vinjën bënur ka Çina o paket çë vinjën kaha Çina ngë janë të ligja;

 9-      Sërrit numurin 1500 ndë ndjehe keq

 10-   Animajët të shtëpis ngë të shkoqjën virusin.

(Variante parlata di Ururi)

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Il giorno 28 Novembre, in occasione della festa Nazionale dell'Albania, "dita e flamurit", i sindaci dei 4 comuni Arbëreshë si sono riuniti nella sala consiliare del Comune di Montecilfone per discutere sugli aiuti concreti per i fratelli albanesi colpiti dal recente sisma e promuovere iniziative nei quattro comuni. Durante l’incontro è stato presentato il nuovo numero del periodico di cultura Arbëreshe “Kamastra” ed è stato messo a lettura l’andamento dei lavori dei 4 sportelli linguistici. Oltre ai sindaci o i loro delegati e agli amministratori, erano presenti le addette agli sportelli Arbëreshë e Dina Marcovecchio, dell’ufficio regionale minoranze linguistiche.  

 

"""
Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Il 23 Novembre lo Sportello Linguistico di Ururi ha organizzato la presentazione del primo romanzo di Orlando Ionata, scrittore Arbëresh di Montecilfone che ha fatto parte del team degli sportelli linguistici.

 

Pinuccia Campofredano, referente dello sportello, ed Emiliano Plescia, Consigliere comunale alla cultura, hanno discusso dei temi del romanzo, intitolato “Le lacrime del silenzio”, insieme allo scrittore. Sono state approfondite tematiche importanti quali la pena di morte, l’esclusione sociale e il razzismo ma si è parlato anche di amicizia e di amore per la musica. Il tutto nei locali della nuova biblioteca comunale intitolata a Maria Teresa Marinelli, a Ururi, in cui era esposta anche una mostra fotografica di Ururi e il paesaggio circostante.

 

La referente dello sportello ha realizzato due pergamene-ricordo consegnate allo scrittore e al consigliere.

 

Previous Next

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Mercoledi 13 Novembre, in occasione della Giornata mondiale della gentilezza, la Scuola Media Brigida di Termoli ha organizzato un pomeriggio dedicato ai laboratori di lingue e culture diverse. Uno dei laboratori è stato dedicato alle lingue di minoranza molisane, Arbëresh e Croato, e l’associazione Kamastra e gli Sportelli Linguistici hanno accolto alunni e visitatori mostrando loro le tradizioni dei propri paesi.

 

Gentilezza come promozione della conoscenza e della diversità che esprimono bellezza e ricchezza.

 

Dal mondo Arbëresh la gentilezza è stata presentata in veste femminile  con la preparazione di dolci natalizi realizzati con gli attrezzi della memoria e con la tradizione del grano bollito, lej zoti, che veniva offerto come rito propiziatorio.

 

Sportello Linguistico

Lo Sportello Linguistico Regionale(SLR) per le minoranze linguistiche storiche del Molise, nasce per tutelare le comunità di lingua e cultura Arberesche;  (Campomarino-Motecilfone-Portocannone-Ururi) e quelle di lingua e cultura Croata (Acquaviva Collecroce-Montemitro-San Felice del Molise)